FILOSOFIA PER TROVARE LAVORO
 
 

Ottimismo e fiducia in se stessi

Secondo lo statunitense Richard Nelson Bolles, autore della guida al lavoro più venduta al mondo, ottimismo e fiducia in se stessi sono indispensabili per non scoraggiarsi e trovare lavoro.

Convincetevi che, crisi o non crisi, un posto di lavoro c’è sempre. Infatti, più c'è forza lavoro, più posti vacanti si creano, a causa di persone stanche del proprio lavoro, che vengono promosse, si trasferiscono altrove, si ammalano, vanno in pensione, muoiono improvvisamente. Inoltre, ci sono nuovi posti di lavoro grazie a creatività, nuove invenzioni, progressi dell’informatica e delle nuove tecnologie.

Perseveranza e autoanalisi

Perseverate nella ricerca del lavoro e fate un’analisi continua: di voi stessi, dei vostri desideri, delle vostre competenze e di come il mercato del lavoro sta cambiando, con l’emergere di nuove figure professionali e la scomparsa di altre.

Vediamo ora come trovare lavoro

1, Chiedete informazioni a familiari, amici, ex colleghi, che possano parlare bene di voi ai datori di lavoro. Percentuale di successo 33%.

2. Bussate alla porta di aziende e di uffici: se farete buona impressione, un lavoro potrebbe saltare fuori. Percentuale di successo 47%.

3. Consultate i siti specializzati on-line, gli annunci pubblicati su quotidiani e riviste, rivolgetevi a centri per l’impiego o agenzie interinali, proponetevi per stage non pagati, individuando e contattando le aziende che offrono lavoro. Percentuale di successo 69%.

4. Unitevi a un “job club” (un gruppo di persone che si aiutano a vicenda a trovare un lavoro) per scambiare informazioni e consigli con altre persone, e moltiplicare le opportunità. Percentuale di successo 70%.

5. Iscrivetevi a LinkedIn, la rete professionale più grande al mondo, dove è importante esserci. Nel cercare e trovare lavoro la percentuale di successo di LinkedIn sale di giorno in giorno, siamo già al 70%. Iscriviti subito. LinkedIn è il miglior passaparola tra i "bravi", entra nel gruppo anche tu, prendi il passo dei più veloci.

6. Importantissimo parlare e scrivere inglese. Scegliete tra questi corsi on-line gratis.

7. Lavorate su voi stessi, rispondendo a queste domande:

che cosa so fare?

quali competenze e capacità posso offrire?

qual è il mio colpo vincente?

dove voglio lavorare?

in che tipo di azienda?

in che settore?

in quale città?

che tipo di ambiente lavorativo cerco?

quali responsabilità voglio avere?

e con quale retribuzione?

Il metodo più efficace per avere una visione dettagliata del proprio obiettivo aiuta a raggiungerlo molto più facilmente. Percentuale di successo 86%.

E il curriculum?

Inutile inviare il proprio curriculum alla cieca, sperando di essere contattati per un colloquio. Percentuale di successo 7%.

Certo, va fatto nel modo più preciso possibile, a seconda che cerchiate lavoro in Italia o all'estero.

Fate attenzione alla vostra “reputazione digitale” sui social (Facebook, Twitter), miglioratela cancellando (o rendendo accessibili solo agli amici) le immagini e le informazioni “sconvenienti”, partecipate a forum professionali o aprite blog sulle tematiche di vostra competenza.

Vedi anche

Trova lavoro in cinque passi

Non riesco a trovare lavoro, come fare

Come ho trovato lavoro

 
per saperne di più scrivete a antiguahoteles@gmail.com