Annunci Google

 

dal diario di viaggio di Valentina
 
 
Valentina con Eve al Boca Marina

 

Mi manca quella vita a Boca Chica
     
 
     
     

Mi mancano le serate in Duarte, mi mancano le serate in riva al mare, mi mancano le nottate in terrazza a parlare, parlare, parlare, a guardare le stelle con il nostro thè alle pesca.

Mi mancano i motochonco, mi mancano i colmado e il Colmadon 20, mi mancano i pesos, mi manca il Colibrì, mi manca lo Sporting, mi manca il gordo. mi manca l'acqua troppo calda del mare. E il venditore di jani-cake lungo la spiaggia.

 

 

Mi manca prepararci ogni sera per uscire, mi manca dare la caccia agli insetti prendendoli a ciabattate,

mi manca quando saltava la corrente perché facevamo andare il phon e l'aria condizionata insieme,

mi mancano Esmeralda e Edward, mi manca dover svegliare ogni notte Eduardo per poter tornare a casa, mi manca Eriberto,

mi manca il dover correre sotto la tettoia per gli acquazzoni che arrivavano all'improvviso,

 

 

mi manca l' Italy-Italy, la Piccola Svizzera e i ravioli di zucca della Carla,

mi manca la puzza che c'era in Duarte,

mi mancano i gatti della Elena, mi manca vedere la Katia che piange,

mi manca Bruno e i suoi cuba libre,

 

mi mancano le palme, mi manca il dover fare le foto a ogni cosa,

mi manca dire "adesso a casa stanno già dormendo, adesso a casa che ore sono?",

mi manca quel vino bianco alla notte, sul mare,

 

 

mi manca non aver mai voglia di lavare i costumi e lasciarli sempre in bagno sul lavandino,

mi manca alzarmi e fare colazione con l'esmeralda che gira per casa.

mi manca quella vita.

     
     
     

 

Annunci Google