hotel
indice generale
escursioni
ristoranti
vita notturna
santo domingo
golf
corsi sub
spiaggia boca chica
pesca alto mare
home
mini guida
notizie utili
scriveteci
citta' coloniale
case vendita
cambio
meteo
spiagge del nord
racconti di viaggio
                   
 
 
 
Da Antigua a Boca Chica. Dalle stelle alle stalle ? Meglio le stalle...
Dall'alta qualità Britannica al gran senso di libertà e al calore Dominicano
Racconto di viaggio di Carlo da Milano, marzo 2014
 
 

Ho 28 anni, vivo e lavoro come idraulico a Milano. Sono single, mi piace viaggiare con amici ma anche da solo mi trovo bene.

Ho risparmiato per un anno, poi ho scelto la vacanza: ai Caraibi. Una settimana ad Antigua, le Isole Sottovento Britanniche. Due settimane a Boca Chica, in Repubblica Dominicana.

Dalle stelle alle stalle? Così mi hanno detto nell'agenzia di viaggio. Ma i forti contrasti non mi spaventano, ho confernato le destinazioni e i voli. Tra l'altro, ho studiato tre mesi lo spagnolo on line (non costa niente e aiuta tanto, ndr).

Per l'hotel di Boca Chica ho scritto via e-mail a Elena di bocachicaplaya.com. Mi ha fatto scegliere tra una camera vista mare del centralissimo hotel Madejra, a soli 20 metri dalla bellissima spiaggia, o un appartamento con cucina nel residence Costalunga. In vacanza vado al ristorante, per cui ho scelto il Madejra, la camera 404, con aria condizionata, TV cable con canali di RAI international, cassetta di sicurezza, bagno Italiano, terrazzino vista mare all'ultimo piano, ascensore.

 
Hotel Madejra
camera 404 con letto matrimoniale e aria condizionata, ampio balcone vista mare
 
 
Ad Antigua, ho trovato quello che mi aspettavo: spiagge favolose, una diversa al giorno, pesca d'alto mare eccellente. English Harbour, atmosfera e storia Britannica, locali vivaci, bella gente. Carissima. Ragazze zero.
 
 
Antigua, English Harbour, il porto di Orazio Nelson, base della Royal Navy dal 1725 al 1889.
 
 

Il volo da Antigua all'aeroporto internazionale Las Americas di Santo Domingo è di breve durata.

All'arrivo mi aspetta Bruno. Con l'hotel ho prenotato anche il trasporto. Bruno non è solo una guida turistica, è anche un ottimo conoscitore e accompagnatore alla vita notturna della capitale Santo Domingo.

Con lui ho fatto due favolose escursioni, una all'isola Saona e una alle cascate El Limón, vicino a Las Terrenas.

Saona. Siamo partiti in auto da Boca Chica alle ore 7.00 del mattino per raggiungere Bayahibe a La Romana, dove ci aspettava Marco della Mariposa Tour, di cui Bruno è collaboratore ufficiale e organizzatore dell'escursione a Saona VIP. Partiamo da Bayahibe in barca a motore, con un gruppo di 28 persone.

Prima tappa alle piscine naturali dove si è aperto l'Open Bar, e tutti in acqua brindando e ballando con musica. Arrivati a Saona, alla spiaggia Playa del Canto, ho trovato il mare più bello del mondo, con una bellissima barriera corallina e fatto lo snorkeling. Playa del Canto è un posto spettacolare con palme che entrano in acqua.

A mezzogiorno abbiamo mangiato una picadera e all'una siamo andati al villaggio dei pescatori Manuà, dove ci aspettava un favoloso pranzo a base di grigliate di aragoste (freschissime) e carne alla griglia, risotto e patate al forno, verdura, frutta fresca e birra a volontà.

Poi siamo andati a vedere le mangrovie e tornati alle piscine naturali per l'ultimo bagno e il brindisi, salutando così l'isola. Bruno e lo staff ci hanno fatto passare una giornata divertentissima, scherzando, ballando, giocando in acqua. Fate questa escursione con Bruno, divertimento assicurato.

 
 
vista aerea di Saona
 

El Limón. Partenza in auto da Boca Chica alle ore 9.00 del mattino. Con il nuovo tratto di autostrada panoramica che collega direttamente Sanchez con Las Terrenas sulla costa nord dell'isola, in meno di due ore arriviamo a Las Terrenas con le sue splendide spiagge.

La nostra escursione inizia dal pueblo (villaggio) del Limón, circa 16 chilometri a est di Las Terrenas; qui la strada s'inerpica sulla destra e s'incontrano numerosi "Ranchos" che allevano i cavalli, indispensabili per scalare la collina verso la cascata. Arrivati al ranch, dove ci aspettavano le guide con i cavalli, abbiamo iniziato il piccolo tratto di 20 minuti a cavallo nel bellissimo sentiero, dove si trovano palme di cocco, alberi di menta, ananas, mango, e siamo arrivati alla cascata.

El Limón è la piu' alta cascata dei Caraibi (circa 50 metri), vista da vicino è veramente spettacolare, l'acqua si raccoglie a formare una grande pozza profonda e trasparente (quando il clima è secco). E' un vero un godimento fare il bagno in questa piscina naturale.

Ritornati a cavallo al ranch, ci aspettava un pranzo Dominicano, si chiama "bandera Dominicana", a base di pollo alla brace, risotto con carne, fagioli speciali tipo Messicani, insalata, frutta e una cosa deliziosa, la chiamano arrepita de yuca, da provare.

Anche questa escursione con Bruno a El Limón, mi ha lasciato dentro ricordi bellissimi, soprattutto ho avuto la possibilità di conoscere l'interno dell'isola, con la giungla, le valli, i fiumi, la cascata, un aspetto della Repubblica Dominicana molto diverso dalle spiagge e dal mare ma ugualmente affascinante.

 
Bruno a cavallo
verso El Limón
 

Mi sono fatto lasciare da Bruno a Las Terrenas, per passare la notte in un delizioso appartamento all'hotel Alba Chiara, sul mare, con una splendida piscina; e cenare al ristorante pizzeria Italiano "La vita è bella", con vista mare, dove il proprietario Gianluca, amico di Bruno, mi ha fatto mangiare da dio, tutto a base di pesce freschissimo, a prezzi modici.

Ero in compagnia di una bella ragazza Dominicana conosciuta sul posto, anche lei ha giudicato ottima la cena. La sera, in sua compagnia , siamo andati a ballare alla discoteca Gaia dove ci siamo divertiti fino all'alba.

 
hotel Alba Chiara, Las Terrenas
ristorante pizzeria La vita è bella, Las Terrenas
discoteca Gaia, Las Terrenas
 
 

Bruno, da napoletano verace appassionato della buona cucina Italiana, mi ha indicato dove mangiare bene a Boca Chica, spendendo il giusto.

A pranzo sulla spiaggia.

La Terraza, ristorante pizzeria, con ottima cucina Italiana e Dominicana, ombrellone e sdraio gratis, internet wireless.

Il Puerco Rosado, ottimo ristorante Italiano, con spiaggia privata e sdraio.

Sporting Club da Michele, uno dei migliori ristoranti Italiani di Boca Chica, un poco più costoso della media ma per la qualità vale certamente i suoi prezzi, nella parte più ampia e suggestiva della spiaggia.

Due parole sulla spiaggia: molto bella , con sabbia bianca, palme, lunga un chilometro e mezzo, il mare sempre calmo, protetto dalla barriera corallina, l'acqua tiepida, limpida. La spiaggia è ricca di servizi, con hotel, ristoranti sul mare, venditori di frutta fresca, il molo con le barche per la pesca d'alto mare, centri per le immersioni subacquee.

A cena.

Dopo l'hotel Hamaca (con Casinò), nella zona più esclusiva di Boca Chica, il Boca Marina, spettacolare ristorante sul mare, prediletto dall'alta societa' di Santo Domingo.

Sulla Duarte, centro della vita notturna di Boca Chica, la Pequeña Suiza (con camere), da Stefano di Bellinzona, e Paolo il cuoco toscano, con la migliore cucina Italiana di pasta fresca, pesce e frutti di mare, specialità svizzere di carne e formaggi, con un intimo giardino a lume di candela.

Vicino alla Duarte, nella piazza centrale di Boca Chica, il Ristorantino, caratteristico ristorante Italiano con ottima cucina tipica romagnola.

Sulla Calle Juan Bautista Vicini, non lontano dal centro, il Mozart (con hotel e pub), da Thomas, ottima pizzeria e ristorante Italiano con specialità di pasta fresca e pesce, buon rapporto qualità-prezzo.

 
 
 
 

A Boca Chica la maggior parte delle discoteche, si trovano sulla Calle Duarte, centro della vita notturna.

Di giorno è una via ricca di servizi (cambi valute, Banco Popular, Western Union, centri telefonici, farmacia, polizia turistica) e negozi (mini market, vendita di cellulari, abbigliamento, artigianato locale e souvenir, sigari) dove i turisti possono comprare di tutto.

A partire dalle 19 la strada viene chiusa al traffico, aprono i bar, i ristoranti e le pizzerie che la riempiono di tavolini e sedie.

Inizia la musica, bachata, merengue, salsa, reggeton scaldano l'atmosfera. E la Duarte pulsa di vita e voglia di divertirsi, con tante belle ragazze Dominicane. Le "prof" sedute ai tavolini non mancano, ma la freschezza delle new entry..... mi è rimasta dentro.

 
 
la Duarte di giorno
la Duarte di notte
 
 

Certo, la vita notturna di Santo Domingo, con innumerevoli casinò, discoteche e locali notturni, offre più scelta e più incontri.

Bruno vive e lavora in Repubblica Dominicana da vent'anni. E' la miglior guida di giorno e di notte, sempre aggiornato sulle novita' della vita notturna dominicana.

Bruno in Capitale ha tante amiche, chicas, pronte a ballare, a divertirsi in compagnia di ragazzi Italiani. Meglio, se sanno parlare un poco di spagnolo.

Grazie a Bruno è stato facile per me socializzare alla sera a Santo Domingo, visitando i vari locali notturni. Al momento (marzo 2014) i locali che vanno di più sono quelli della Avenida Venezuela, nella zona est della Capitale. E' qui che si concentrano i giovani Dominicani. Fare amicizia è stato facile. Due parole, un sorriso, un cuba libre insieme.

 
 
discoteca Euphoria, Avenida Venezuela 15, Santo Domingo
discoteca Wao, Avenida Venezuela 8, Santo Domingo
 

Dalle stelle alle stalle? Così mi avevano detto nell'agenzia di viaggio. Dopo le due settimane trascorse a Boca Chica posso dire: meglio le stalle! All'alta qualità Britannica di Antigua, preferisco il grande senso di libertà che ho provato in Repubblica Dominicana e il calore della sua gente, che ti fa sentire a casa.

Un'esperienza che spero di ripetere presto in questo meraviglioso Paese.

Carlo, da Milano

 
la baia di Boca Chica, dall'elicottero
 

 

Loading