Annunci Google

 

GOLF AI CARAIBI

CASA DE CAMPO REPUBBLICA DOMINICANA

 

 

COME ARRIVARCI ,  COME SPOSTARSI TRA LE ISOLE, DOVE ALLOGGIARE 

 

Seconda tappa                 Casa de Campo     Santo Domingo

Con un breve volo da Puerto Rico, atterriamo all'aeroporto de La Romana nella Repubblica Dominicana.
L'enorme complesso di Casa de Campo, http://www.bocachicaplaya.com/casa_de_campo.htm e' proprio in faccia all'uscita dell'aeroporto, anche se l´entrata principale (vigilatissima) e' a 4 km di distanza.

Casa de Campo e’ il vero paradiso del golfista: 3 campi da golf da 18 buche, tra cui il famoso "Teeth of the Dog".Tutti i percorsi sono stati disegnati dal celeberrimo progettista Pete Dye.
Magnifici green, tra i migliori dei Caraibi, in posizioni panoramiche spettacolari sull'Oceano, buche su scogliere a picco sul mare, club esclusivi e eleganti resort per un soggiorno da favola.
Il contesto alberghiero di prim'ordine offre memorabili momenti di divertimento e relax totale.
Chi c'e' stato dice che il golf ai Caraibi, specie tra Novembre e Aprile, e' un'esperienza indimenticabile.

 
     

Il  celeberrimo  Teeth of the Dog, il Dente di Cane, disegnato da Pete Dye e aperto nel 1971, e´ giudicato il più bel campo caraibico, da sempre nelle classifiche dei top 100 al mondo (N°34 ranked by Golf Magazine).

Uno spettacolare campo par 72, con 7 buche sul mare dei Caraibi tra rocce e vento, di cui Pete Dye ha detto: "Ho creato 11 buche e Dio ne ha create 7".

nemmeno il Pebble Beach Golf, nella penisola di Monterey, in California, offre tante buche sul mare (7+1)

 
     


Not so long (6.989 yards the Men’s length), non molto alberato ne con rough particolarmente duri, ma l’oceano ed il vento lo rendono ogni giorno differente.
Le prime 4 buche sono dure sulla sabbia, fairways velocissimi, bunkers e greens sopraelevati.

Il tee della 5 e’ sul bordo dell’oceano. Idem la 7: par tre di 224 yards
I ragazzini locali vanno a prendere le palline nel mare per rivenderle agli stessi giocatori.
Quindi il percorso svolta all’interno per ritornare ocean front alla buca 15.

 
     

La 17 dona tramonti spettacolari ai giocatori del tardo pomeriggio.


Questo difficile campo calamita ogni anno professionisti e dilettanti di ogni categoria che vogliono cimentarsi contro sabbia e vento.

 
     

DYE FORE:

appollaiato intorno al villaggio storico-artistico di Altos de Chavon, questo golf regala panorami
mozzafiato del fiume, del mar dei Caraibi e della Marina di casa de Campo.

Buche lunghe e ventose.

Le buche n° 12 e n° 15 sono due fenomenali par 3

 
     

THE LINKS: e’ un circuito collinare con roughs duri di erba alta Bahia e Guinea, puntellato da trappole di sabbia che non danno respiro.

Costruito con ovvie reminiscenze in onore dei Links Scozzesi ed Inglesi,
sul percorso si trovano diverse lagune e laghetti.

Il campo e’ veramente impegnativo e gli ostacoli d’acqua lo movimentano e lo rendono tricky.

 
     

per chi non e´golfista,  barche a vela, pesca d'altura, polo, piscine, il tennis center con 13 campi, il centro di equitazione e il tiro al piattello sono importanti optionals che riempiranno la giornata anche ai non golfisti .      

 
     

Il miglior ristorante interno del resort e’ il Tropicana, all’aperto sistemato su due delle 15 Piscine del complesso. Specialita´della casa, le carni alla griglia e arrosto.


Il resort e’ immerso in 280 HA di vegetazione tropicale e si gira a bordo dei golf carts.

 
     

Impareggiabile una passeggiata, aperitivo messicano e cena alla splendida Marina di Casa de Campo, http://www.marinacasadecampo.com.do/ un progetto italiano che si ispira a Porto Cervo , con splendide barche da pesca e da diporto,  con i ristoranti  in “Piazzetta” stile Portofino, e infine a 2 km  Altos de Chavon http://www.bocachicaplaya.com/altos_chavon.htm), un villaggio creato sullo stile di un pueblo spagnolo del Cinquecento. Situato in alto sulla collina, ha case in pietra dorata, e il panorama sul fiume Chavon (dove sono state girate scene di Apocalipse Now  e di King Kong) e' eccezionale. Altos e´conosciuto anche  per essere il paese degli artisti. Qui, infatti, artisti di ogni nazionalita' vengono ospitati gratis per tre mesi a condizione di allestire mostre o spettacoli.

 
     

Le spiagge di questo grande complesso turistico non sono particolarmente belle: artificiali ,  aperte al vento e molto trafficate dalle barche locali.


 Pero’ si possono organizzare facilmente da La Romana o da Bayahibe, bellissime gite alla isole di Saona, Catalina , Catalinita http://www.bocachicaplaya.com/saona_catalina_scheda.htm .

per info generali: www.casadecampo.com.do
per calendari, manifestazioni www.casadecampogolf.com
per info su ville e appartamenti www.casadecampovillas.com

 
     

pronti a volare in Giamaica per la terza tappa?

 

Annunci Google